Cartoline stampate fine art in un massimo di sette esemplari per ciascuna foto.   
Da molto tempo desideravo realizzare cartoline di qualità. La visita alla collezione d’arte concettuale di un caro amico, nella quale ho ammirato alcuni suggestivi esempi di mail art, mi ha per l’ennesima volta spinto ad osservare quanto nel mondo dell’arte sia essenziale riconoscere l’unicità del gesto artistico. Talvolta questa necessità può superare in valore, ma non in qualità,  il gesto artistico stesso. Colpito dalle suggestioni del momento, ma innovatore e ricercatore per indole, l’artista  ha sempre cercato di imprimere nell’opera la propria impronta e non semplicemente il suo stile. Perciò mi sono divertito a pensare a qualcosa che, oltre alla firma, potesse rendere unica una cartolina. Ho pensato di cominciare  dalla tecnica di stampa, fino alla firma autografa, passando per la luce invisibile e tutta la tecnologia a mia disposizione. Raggi ultravioletti, tag NFC, identità digitale, un database relazionale, codice QR, internet, Google, l’universo social, convivono con la stampa analogica di qualità, realizzata con strumenti elettronici a partire da una fotografia digitale. Questa confusione di mondi è alla base del progetto: non una critica, ma uno spunto di riflessione in un tempo in cui, anche nell’arte, si comincia a parlare di blockchain e si fatica a capirne il concetto. C’è un timbro, un francobollo, una data, l’incertezza della consegna di qualcosa che ha al centro ciò di cui non mi sono dimenticato e che preferisco: una mia fotografia, scattata con passione in un momento di trasporto.
La stampa è realizzata in formato A6 su carta ILFORD Galerie Smooth Pearl, con inchiostri EPSON, incollata su cartoncino e rifinita con vernice trasparente protettiva Hahnemüehle.
Ciascuna cartolina è timbrata con la data di realizzazione e numero di serie unico. È inoltre dotata di un tag NFC che la identifica in modo univoco e che, se scansionato mediante smartphone o dispositivo compatibile, consente di ottenere informazioni sulla fotografia.  
Ogni cartolina è  anche identificata da una impronta visibile ai raggi UV ed è archiviata in un database e certificata con certificata con VERISART, mediante blockchain,  per garantirne l'unicità.
Tutte le cartoline sono interamente realizzate, firmate, affrancate e spedite da me.
Clicca per un esempio  oppure prosegui per l'archivio delle cartoline già spedite.
Back to Top